Riparte da Bologna la quarta edizione della Bussola del Lavoro: ho voluto usare la frase di Tonino Guerra per evidenziare un punto chiave dell’ Orientamento Professionale: la necessità di fermarsi per confrontarsi sui propri obiettivi e sulle proprie strategie.

Ci sono molte persone oggi, che stanno cercando di capire come cercare lavoro, in un sistema che è evidentemente cambiato, non possiamo più parlare solo di crisi, si parla di un nuovo modo di qualificarsi, di proporsi, di concepire il lavoro.

E noi abbiamo provato a concepire un nuovo modo di proporre consulenza di orientamento: innanzitutto usando le piazze delle gallerie dei Centri Commerciali, e poi cercando di mettere insieme diversi operatori: professionisti pubblici e privati, agenzie per il lavoro e società di formazione, in una concreta logica di rete e di collaborazione che appartiene al gruppo Fior di Risorse.

Chi decide di fermarsi alla Bussola del Lavoro avrà la possibilità di confrontarsi con più punti di vista!

La manifestazione è dedicata anche a coloro, che, invece, hanno deciso di smettere di correre, anzi di muoversi da casa, i cosiddetti NEET (Not in Employement Education Training), gli scoraggiati che hanno smesso di cercare, che solo nella provincia di Bologna sono più di 6.000 persone.

”Ti diamo una mano a stringerne tante altre”; questo il messaggio che ci accompagna nel manifesto dell’iniziativa, perché sappiamo che anche attraverso la capacità di crearsi relazioni produttive, si può riuscire a trovare la propria strada professionale.

Inoltre ci saranno incontri con i Direttori del Personale, workshop e testimonianze di imprenditori e manager.

Su questo sito potrete consultare il dettaglio degli incontri ed i seminari che abbiamo organizzato venirci a trovare anche sulla pagina facebook